L’autunno è la stagione per eccellenza di cura e prevenzione della pelle!

AthenaCentroBenessere Pelle e cute 0 Commenti

Le giornate si sono accorciate e sono caratterizzate da forti escursioni termiche durante il giorno e condizioni meteorologiche mutevoli che sono causa di diversi e importanti inestetismi per la pelle di viso e corpo.
Inoltre veniamo un periodo di continua esposizione al sole che ha favorito la disidratazione della pelle e alterato l’omogeneità del colorito cutaneo (con rischio di formazione di macchie “solari”), comportando un’azione nociva di fotoinvecchiamento.

Ecco quindi che possiamo identificare 3 problemi principali da risolvere in questa stagione:
1. LE MACCHIE SOLARI
2. IL FOTOINVECCHIAMENTO
3. LA DISIDRATAZIONE

In ognuno di questi casi è consigliato individuare azioni mirate specifiche e trattamenti personalizzati.
Per questo abbiamo ideato per voi un abbonamento composto da incontri settimanali mirati alla risoluzione di queste problematiche.

L’acne migliora con il sole?

L’acne migliora con il sole? - Athena Estetica

Quante volte ti hanno detto prendi il sole che ti si asciugano i brufoli?
È falso perché gli effetti non sono così benefici e scopriamo perché.

Da accantonare, una volta per tutte, la strana convinzione popolare che il sole sia un vero toccasana per l’acne, un magico ingrediente per asciugare i brufoli.
In realtà:
– il sole disidrata la pelle e la ispessisce causando una maggiore produzione di punti neri.
– caldo e sudore possono inoltre aggravare la situazione creando un ambiente ideale per i batteri.
Cosa fare quindi:
– proteggi la pelle del tuo viso con un solare anticomedogenico.
– fai una pulizia del viso professionale appena rientrata dalle vacanze.
– utilizza un prodotto sebocorrettore con texture leggera.
– affidati alla consulenza di Doriana e del suo Staff.

 

Creme solari: 6 falsi miti da sfatare

Creme solari - Athena Estetica

1) La crema solare con alta protezione non fa abbronzare
No, anche utilizzando un solare con SPF alto è possibile abbronzarsi perché non esiste una reale protezione “totale” dal sole.

2) Se faccio le lampade solari non dovrò mettere la protezione al mare
Le lampade aiutano a preparare la pelle stimolando la melanina ma poi al mare un fattore di protezione va sempre messo.

3) Lo scrub toglie l’abbronzatura
Lo scrub toglie solo le cellule morte superficiali ed andrebbe fatto 1 volta la settimana anche d’estate. L’abbronzatura sarebbe molto più luminosa e duratura.

4) Se resto all’ombra la protezione solare non è necessaria
L’ombra non blocca totalmente i raggi del sole. I raggi solari penetrano anche all’ombra. dove sono presenti circa al 50%. Persino quando il cielo è coperto, una percentuale di raggi riesce a passare attraverso le nuvole.

5) La protezione solare è resistente all’acqua
Nessun prodotto è al 100% impermeabile, bisogna sempre riapplicarla dopo il bagno, anche se su alcune confezione scrivono che è waterproof.

6) Chi ha la pelle scura non necessita di protezione
Falso. I raggi del sole non faranno danni immediati sulle pelli scure ma favoriscono l’invecchiamento precoce anche su chi ha più melanina.

L’esfoliazione in Primavera

AthenaCentroBenessere Pelle e cute 0 Commenti
Promo viso - Athena Estetica

La parte più esterna della nostra pelle è costituita dallo strato corneo, ossia residui di cellule morte, desquamate, che lentamente si sfaldano.

Quali sono gli effetti visivi?

  • Colorito spento e non omogeneo
  • Ruvidità della cute (gomiti, ginocchia, piedi)
  • Screpolature
  • Accentuazione rughe
  • Peli incarniti, irritazioni, follicolite

La soluzione?

A casa
Prodotti esfolianti con microgranuli (sempre di origine vegetale) da passare sotto la doccia direttamente su pelle asciutta, con la mano
Idratazione con prodotti naturali (oli, burri, creme)

In un Centro Estetico
Massaggi scrub anche con azione drenante su viso e corpo
Peeling chimici su viso e corpo per azione di rinnovamento
Trattamenti viso/corpo idratanti

Risultati
La pelle, più idratata in superficie ed in profondità è elastica, compatta, vellutata al tatto
Il colorito è uniforme e luminoso
l’equilibrio fisiologico e le difese cutanee sono ripristinate
la cute è libera, pronta a ricevere trattamenti successivi, incrementandone l’efficacia

Vi ho dato ottimi motivi per ritenere che uno scrub sia molto di più di quello che si pensa?

Più bella di notte

Più bella di notte - Athena Estetica

5 consigli utili per svegliarti con una pelle bellissima

La pelle si rigenera di notte, in particolare tra l’1 e le 3, per questo è importante fare alcune azioni la sera per salvaguardarne la bellezza.

  1. Struccati sempre la sera per eliminare tracce di make-up e smog ed una volta la settimana fai uno scrub oppure un peeling delicato per togliere le cellule morte che ostruiscono i pori.
  2. Applica un siero prima della crema che sia adatto alla tua età ed al tuo tipo di pelle.
  3. Massaggia il viso ed il contorno occhi per 5 minuti per far penetrare meglio la crema e migliorare luminosità e tono. Per chi occhi picchietta dal dotto lacrimare fino all’orecchio.
  4. Prima di andare a dormire puoi alternare integratori di acido ialuronico, collagene, aloe, tisane digestive o drenanti, oligoelementi come selenio secondo le tue necessità.
  5. Prima di addormentarmi tutte le luci, metti il tuo smartphone a faccia in giù perché nessuna luce interna o esterna deve alterare il tuo sonno ristoratore.

A Natale regala bellezza e benessere

AthenaCentroBenessere Pelle e cute, Varie , , , 0 Commenti
Trattamenti e massaggi regalo di natale da Athena Centro Estetico e Benessere

Il benessere: il regalo più gradito.
Negli ultimi anni è cresciuto sempre più il desiderio di relax e trattamenti di estetica di base (manicure, pedicure, semipermanente) e di estetica avanzata (trattamenti viso rivitalizzanti e corpo, riducenti o drenanti) regalare card e servizi nei centri estetici è diventata ormai una consuetudine.
A Natale quindi fai un regalo che sarà sicuramente gradito: una gift card o un servizio di estetica nel nostro Istituto di Bellezza.

Come proteggere la pelle dal sole – Quanto contribuisce l’esposizione solare all’invecchiamento della pelle?

Athena Estetica - Proteggersi dai raggi solari

Un buon prodotto solare è quello che ha filtri stabili che non devono essere ” assorbibili ” dalla pelle.
I filtri di bassa qualità non garantiscono la foto-stabilità e possono creare seri danni alla pelle ma anche all’intero organismo. Un’altra cosa importante da ricordare è quella di applicare la crema con fattore di protezione anche in città ed esporsi al sole in maniera responsabile. E ricordati sempre che abbiamo un credito solare alla nascita che poi si va ad esaurire, quindi pensiamoci per tempo!

COME SCEGLIERE L’ SPF
Lo sai che i fattori di protezione solare ti proteggono tutti nello stesso modo? No, non sono impazzita, ti volevo solo spiegare perché e come scegliere un fattore di protezione solare. Partendo chiaramente non si può risparmiare sull’acquisto della crema solare perché i filtri devono essere stabili e non assorbibili dalla pelle( lo avevamo già detto!!) e quindi, qualche euro in più lo dobbiamo spendere, in un solare buono la protezione dai raggi UVB è circa il 98% sia se acquisti una protezione 30 sia se acquisti una protezione 50. Allora perché dobbiamo scegliere una protezione a volte media, a volte alta e per alcune pelli altissima?

Perché dipende da quanto tempo impieghi a bruciacchiarti quando sei al sole!
Se mettessimo una protezione 15 su una pelle molto delicata dovremmo riapplicarla dopo 15 minuti e poi ogni 15 minuti di nuovo.
Se mettiamo direttamente una protezione 50+ possiamo starcene un po’ tranquille e riapplicarla dopo un’ora o due. Quindi se un giorno ti dimentichi la crema solare a casa e al mare hai nella borsa solo la protezione più bassa di quella che normalmente usi, sappi che puoi utilizzarla ugualmente perché sarai protetta nello stesso modo ma devi solo ricordarti di applicarla più spesso (e quando dico spesso non intendo solo 2 volte al giorno!)

Invecchiamento e sole – Quanto contribuisce l’esposizione solare all’invecchiamento della pelle?

Athena Estetica - Invecchiamento e sole

L’invecchiamento precoce non è solo questione di genetica o del tempo che passa.
Recenti studi hanno dimostrato che solo il 20% dell’invecchiamento della pelle dipende da un rallentamento delle funzioni biologiche, mentre l’80% è dovuto a fattori esterni come sole, smog e inquinamento. Ne consegue quindi che la comparsa di rughe, l’opacità, i segni di disidratazione, le macchie che compaiono in età giovane non dipendono solo ed esclusivamente da crono invecchiamento ma anche da abitudini scorrette e da elementi esterni tra cui i raggi UV, responsabili dell’invecchiamento.

Il sole fa bene alla salute e all’umore. Ma esporsi al sole in modo eccessivo o sbagliato può provocare danni anche importanti. È bene ricordare che si tratta pur sempre di radiazioni ultraviolette, esistono tre tipi di RAGGI UV:
UVB che raggiungono l’epidermide
UVA che arrivano fino al derma
UVC che difficilmente arrivano alla terra e quindi non preoccupanti per l’uomo

Gli UVB si fermano in superficie e gli effetti son visibili fin da subito con scottature, eritemi o rossori, gli UVA agiscono in profondità, soprattutto nel derma, e nel frattempo le fibre di collagene ed elastina diventano più fragili, si evidenzia la perdita di densità, il rilassamento cutaneo, le macchie ipercromiche e ipocromiche.
Questo dovrebbe spaventarti sufficientemente e farti riflettere.
Questo processo inizia già a 20 anni ed agisce progressivamente quindi protezioni adeguate fina dalla giovane età.
Per questo è importante capire il nostro fototipo ed usare il solare protettivo più adatto alla nostra pelle.

Cos’è la Maskne?

AthenaCentroBenessere Pelle e cute , 0 Commenti
Athena Estetica - News, Maskne

In tempo Covid sono successe tante cose e non ci crederai ma ora esiste anche un nuovo tipo di pelle. Ne ha parlato anche il New York Times e la nuova tipologia si chiama Maskne. È l’unione delle parole Mask ed acne ed è un neologismo che sta ad indicare i problemi cutanei provocati dall’utilizzo della mascherina.
Quali sono i disagi più frequenti?
Respirando si crea vapore acqueo all’interno della mascherina che fa proliferare i batteri quindi le pelli grasse ed acneiche hanno un peggioramento dei “brufoli”, e oltre questo tutti i tipi di pelli riscontrano: pelle secca, disidratata, labbra secche, guance irritate per lo sfregamento con il tessuto che va ad intaccare lo strato corneo.
Questo stress provoca uno squilibrio nella funzione di barriera.
Servono quindi trattamenti viso e corpo specifici in questo momento per riequilibrare le pelli “maltrattate” dalle mascherine.
E a casa prodotti lenitivi, idratanti e massaggiare molto il viso.
Nei Centri Estetici professionali puoi trovare servizi studiati per il momento Covid e creme specifiche per pelli delicate e reattive.

A presto!
Dory

Alterazioni cutanee da Dpi (dispositivi di protezione individuale) e soluzioni cosmetiche

Athena Estetica - News, danni pelle da mascherina

Molti sono i danni da dispositivi di protezione individuale (mascherine, guanti e tute) che utilizziamo o utilizza chi lavora in ospedale in questo periodo di Covid-19.
– Le mascherine provocano un peggioramento della pelle per lo sfregamento, aumento di brufoli, eritemi, dermatiti.
– I guanti possono provocare micosi, disidrosi, macerazioni del corneo disgiunto.
– le tute (per alcune categorie di lavoratori) provocano macerazione cutanea per l’ambiente caldo umido.

Cosa fare?
Cura la pelle con ancora più attenzione, utilizza solo prodotti certificati, fai trattamenti al viso ed alle mani specifici.
Affidati al Centro Estetico Athena, professionisti della pelle.