Il perché delle macchie

Negli ultimi 50 anni la nostra pelle ha subito maggiori stress rispetto al passato:
– è aumentata l’esposizione al sole perché di moda rispetto al passato
– è aumentato l’utilizzo delle lampade abbronzanti
– sono aumentate le terapie ormonali che sono fotosensibilizzanti
– l’inquinamento ha aumentato la produzione di radicali liberi
Per questo serve un’esperta della pelle per migliorare le condizioni generali del viso e del corpo.

Da noi trovi Doriana
Prenota il tuo check-up

Vuoi rendere il tuo viso più luminoso?

Dermomagnetic maschera al ferro

Autunno: tempo di peeling

Il peeling consiste nell’applicare una soluzione chimica, piu’ o meno concentrata, che esfolierà gli stati superiori epidermici, offrendo una pelle liscia e luminosa. L’effetto è quello di schiarire le macchie superficiali e attenua le rughe, la pelle si desquama leggermente e non c’è alcun rossore dopo il trattamento.
Il peeling estetico utilizzato dall’estetista è destinato a rigenerare con dolcezza la pelle del viso, del décolleté e delle mani, alla quale conferisce una ritrovata luminosità e una nuova compattezza epidermica.

Ma a ciascuno il suo peeling: Acido Glicolico (AHA): ottimo anti-age, intenso, riduce visibilmente le rughe e increspature, ha un effetto depigmentante, uniforma il colorito.
Acido Mandelico (AHA): rigenera il tessuto, ha un effetto depigmentante globale e antisettico. Stimola il neo-collagene e risulta utile per pelli miste con macchie.
Acido Salicilico (BHA): adatto per le imperfezioni cutanee, controlla e regola la secrezione sebacea, restringe i pori dilatati, uniforma e rivitalizza l’incarnato. Ideale per pelli acneiche e molto grasse.
Acido lattico (AHA):utile nel trattamento di rughe, stimola la produzione di elastina e fibre collagene. Indicato per peli sensibili e disidratate.

Durante il peeling la cliente risente di una leggera sensazione di calore, secondo il tipo di pelle, seguito a volte da un leggero prurito.
Ma al termine il colorito sarà roseo la pelle pulita e nuova.
Durante le cicliche di trattamenti la cliente dovrà idratare molto la pelle a casa e dovrà utilizzare una protezione solare (anche in inverno).
I risultati sono importanti e gli effetti visibili fin dalla prima seduta.Sarà la tua estetista a valutare il tipo di acido più adatto alla tua pelle.
Se vuoi da adesso fino alla prossima primavera puoi utilizzare anche creme contenenti acidi per il lavoro a casa ma la percentuale dei principi attivi sarà comunque inferiore a quella dei trattamenti, però sono importanti.

Hai la pelle secca o disidratata?

Pelle secca e disidratata

Conoscere il proprio tipo di pelle è fondamentale per scegliere la crema adatta e correggere gli errori.

La pelle secca presenta desquamazioni, pori poco dilatati, una sensazione di pelle che pizzica e colorito spento.
E’ una tipologia di pelle e non cambia con il passare dei mesi.
Sono quindi necessarie creme con presenza di burri, oli come l’argan e jojoba o d’oliva. Vitamine e alcuni oli essenziali come la rosa.

La pelle disidratata ha una mancanza d’acqua, tende a tirare ma è una situazione temporanea perché magari un periodo si è bevuto poco e si è mangiata poca frutta e verdura.
Si posso scegliere per rimettere a posto la pelle, creme con vitamineidratanti e sali minerali.
Non è un tipo di pelle.

Vuoi stare meglio in Inverno?

AthenaCentroBenessere Pelle e cute , , , 0 Commenti

La poca attività fisica, le spalle che si contraggono a causa del freddo, il microcircolo che funziona male ed il transito nutrizionale a livello della pelle che diminuisce portano ad un peggioramento generale della pelle.

Se questo stato dura troppo a lungo la qualità e quantità delle cellule diminuiscono e la pelle diventa più sottile ed atona.

Un altro problema è che la pelle può diventare più rugosa a causa dell’epidermide più secca per il riscaldamento degli ambienti chiusi.

L’obiettivo del massaggio in questo periodo dell’anno è quindi quello di dare particolare attenzione al lavoro sulla zona del viso, collo, décolleté e spalle.

Distendendo le spalle e lavorando con movimenti profondi tutte le zone, il viso e tutto il corpo risulterà drenato e leggero.

Anche l’automassaggio può essere un’ottima soluzione aiutandoci con olii naturali e/o qualche goccia di olii essenziali che possiamo riscaldare un po’ ed utilizzando qualche semplice manovra lenta e profonda su viso e corpo.

Problema cellulite?

La cellulite è un problema - Athena Estetica

La cellulite è tra i nemici più temuti da noi donne e la odiamo così tanto che la vediamo dappertutto, anche dove non c’è.

– se “sotto” il gluteo vediamo un accumulo NON è detto che sia cellulite, più probabilmente un gluteo sceso. Se con la mano sollevate il gluteo e tutto torna bello dovete tornare in palestra e fare pesi per rinforzare i i glutei! Nei centri estetici sono consigliati massaggi e/o radiofrequenza.

– se abbiamo più o meno 40/50 anni e vediamo delle ondine sul ginocchio o all’interno coscia, quella NON è cellulite, ma il tessuto che ha perso elasticità e si “appoggia” sul ginocchio. Servono trattamenti elasticizzanti e massaggi.

– se per vederla dobbiamo strizzare la coscia quella NON è cellulite, ma sono solo cellule adipose, perché la cellulite se c’è non ha bisogno di essere strizzata!!

Quindi non diamo sempre la colpa alla cellulite perché gli inestetismi hanno anche altri nomi.

A presto!

L’acqua in estetica

Athena Estetica - L'acqua in estetica

Tutti conosciamo l’importanza del bere per l’equilibrio del nostro benessere e per la bellezza della nostra pelle.
L’acqua infatti rappresenta circa il 70% del nostro peso corporeo e svolge numerose funzioni:

– è responsabile dell’elasticità e compattezza della pelle
– è essenziale per lo svolgimento delle reazioni chimiche o biochimiche (per esempio anche nel dimagrimento)
– è utile nella termoregolazione
– favorisce l’eliminazione delle sostanze di scarto
– è indispensabile nel corretto funzionamento dell’apparato gastro-enterico
– garantisce la lubrificazione delle articolazioni e dei tessuti,

Sul piano estetico, una disidratazione porta ad una perdita dell’elasticità, del tono della cute e dei tessuti, favorendo la comparsa di rughe ed altre alterazioni dell’aspetto della pelle.

Un consiglio quindi è quello di assumere almeno 1,5 l di acqua al giorno e di cambiare spesso l’acqua che si beve per favorire un giusto e vario apporto di minerali.
Invece bisognerebbe fare attenzione al “residuo fisso” di un’acqua perchè questo deve essere il più basso possibile.
Informazioni sui minerali e sul residuo fisso si possono trovare in etichetta.

A volte bere la giusta quantità di acqua al giorno è il miglior sistema per prolungare la giovinezza della pelle, ed è anche a basso costo!

Perché non hai un colorito roseo?

Pelle rosea

Possono esserci più fattori che non ti fanno avere la pelle del viso fresca e rosea come vorresti, vediamo quali sono:

– la tua genetica. Se tendi al grigiognolo o al giallo puoi correggerlo
solo con il fondotinta.

-L’inquinamento atmosferico. Metalli pesanti, monossido di carbonio e polveri sottili si depositano sulla cute rendendola grigia.

– I residui di trucco. Se la sera non ti strucchi bene questi residui possono provocare la comparsa di punti bianchi, neri e accumulo di detriti.

– Il turn-over cellulare. Se per età o stile di vita la tua epidermide non si rinnova ogni 28 giorni ma ogni 2 mesi il tuo viso sarà più cupo, ruvido e grinzoso.

La soluzione?

– struccarsi bene tutte le sere
– crema mattina e sera
– esfoliare 1 volta a settimana
– frutta e verdura di stagione
– acqua
– la tua Estetista di fiducia per trattamenti mirati per la Tua pelle.

Se hai domande scrivile nei commenti

Lo scrub: il Trattamento utile dopo le vacanze estive

Trattamenti gambe da Athena centro estetico

Dopo qualche settimana dal rientro dalle vacanze vedrai la tua pelle desquamarsi in maniera più o meno evidente.
Questo perchè d’estate, con l’abbronzatura, la pelle si è ispessita ed ora viene via tutta insieme.
E non aspettare che la pelle cominci a cadere ma fai lo scrub appena rientri in città, appena senti la pelle
molto secca o prima della prossima ceretta.

Sicuramente saprai che il trattamento migliore per far tornare allo splendore la tua pelle è lo scrub (i granuli
per capirci), ma lo sai fare bene?

Allora ecco 5 consigli +1 per avere un bel risultato.

Per effettuarlo bene devi:
1) bagnare poco il corpo e/o il viso

2) passare lo scrub con un certo vigore sul corpo partendo dalle gambe e salendo poi a pancia, braccia, seno,
schiena.
Sul viso invece massaggiare delicatamente anche collo e decolleté.

3) massaggiare lo scrub per qualche minuto su tutto il corpo fino a creare una leggera iperemia. Tutto questo
aiuta il drenaggio e risveglia il microcircolo.

4) sciaquarsi bene.

5) asciugarsi e applicare la crema idratante.

Consiglio 5+1:

Ma se tutto questo ti sembra impossibile che tu possa farlo una volta a settimana a casa, chiama il tuo Centro
Estetico di fiducia e prenotalo da loro.

Una volta al mese oppure al massimo ogni due mesi ed il tuo corpo ti ringrazierà.

Per il viso prenota invece una bella pulizia in un Istituto che la faccia bene e la tua pelle risplenderà.

Quanto contribuisce l’esposizione solare nell’invecchiamento della pelle?

Esposizione solare e invecchiamento della pelle

I raggi UV influiscono per l’80% sull’invecchiamento cutaneo ed un’esposizione eccessiva al sole può peggiorare rughe e macchie e/o accelerarne la comparsa.

Alcuni effetti sono subito visibili come le scottature (eritemi) provocate in gran parte dai raggi UVB.
I raggi UVA agiscono invece più in profondità, sopratutto nel derma, e nel tempo le fibre di collagene ed elastina diventano più fragili, si evidenzia la perdita di densità, il rilassamento cutaneo, le macchie ipercromiche e quelle ipocromiche.
Questo processo inizia già a 20 anni ed agisce progressivamente.

Per questo è importante capire il nostro fototipo ed usare il solare protettivo più adatto al nostro tipo di pelle.

Un buon prodotto solare è quello che ha filtri “stabili” che non devono essere assorbibili dalla pelle.
Questo è molto più importante del numero indicato nella foto protezione.
I filtri di bassa qualità non garantiscono la foto stabilità e possono creare seri problemi alla pelle ma anche all’intero organismo.
E’ importante applicare una crema con filtro solare anche in città, effettuare una corretta detersione mattina e sera ed esporsi al sole in maniera responsabile.

Se vuoi conoscere il tuo fototipo ed avere consigli sul solare più adatto a te chiama per un appuntamento in Istituto.